Compagnia Acta Teatro
Programma

GLI ULTIMI DI CARNEVALE

By Ven 5 Agosto 2022 No Comments

overo per santità finta in sommo grado

Roma. Carnevale del 1743. I “grandi freddi” (la peste) stanno seminando vittime fra la popolazione romana. Ma tutto sembra procedere normalmente: la festa al Corso, gli spettacoli teatrali, la corda data ai rei. Fra le vittime, un Eminente Cardinale. Due donne, originarie dello stesso paese del defunto, strane figurine dall’identità incerta – sospese tra l’essere donne del popolo, povere maschere, attrici ambulanti o colte girovaghe notturne – si aggirano in uno spazio occupato solo da vecchie casse di legno, con le quali disegnano i luoghi dei loro racconti. Sanno che non potranno né recitare, né andar di notte dopo l’Angelus. Ma l’intenzione delle due è ben diversa: proprio davanti S. Maria sopra Minerva, sede dell’Inquisizione, mettono in scena l’istruttoria vera fatta ad una donna anni prima. La fame, il freddo, i ricordi, le passioni, daranno origine ai racconti e alle visioni dei molti personaggi, attraverso i quali, in un’intricata successione dei fatti, le due girovaghe porteranno in luce l’ingiustizia di un’altra condanna dell’Inquisizione, data ad un’altra donna del loro paese. I ruoli sono affidati solo alle due attrici, che, utilizzando diversi registri recitativi, nonché varie lingue – dal latino all’italiano antico, al dialetto e anche con il canto – impersoneranno tutte le figure, attraverso la continua affabulazione e gioco – tragicomico – tra santità e finzione (del teatro, della visione e dei fatti realmente accaduti).

© 2019 A.T.C.L.

Associazione Teatrale
fra i Comuni del Lazio

| P.IVA 01410971004
| Privacy | Cookie