Jacob Olesen
Programma

Il cavaliere inesistente

By Lun 16 Dicembre 2019 No Comments

Recital letterario da “Il cavaliere inesistente” di Italo Calvino

Un personaggio che avrebbe tutte le qualità umane per vivere, decide per provocazione, per convincimento, per propria (o altrui?) scelta di non vivere e costituisce un punto di negazione, un’antimateria di segno opposto alla materia ma non per questo meno necessario e vitale. Malgrado le varie interpretazioni che si sono volute dare del Cavaliere Inesistente, sin dalla pubblicazione del libro: quella politica, quella psicologica, o persino a quella che la vedeva nel personaggio un riflesso biografico dello stesso Calvino che l’autore ha sempre, quasi con fastidio respinto, richiamando alla semplice felicità del raccontare come quella dell’Orlando Furioso. Ebbene, la nostra vorrebbe essere, attraverso la rappresentazione una interpretazione “testuale”. I vari personaggi del racconto: Agilulfo, il suo alter-ego capovolto Gurdulu’, Rambaldo, Teodora Bradamante, Sofronia, Torrismondo, si aggirano per il racconto, sfuggono, si inseguono, si amano, si sfidano aldilà delle possibili (tutte lecite) interpretazioni. Tutto risolto in un unico attore che letteralmente si tra-veste in tutti i personaggi: tra armature vere e false, clangori di scena, musiche e canti (De sur le ponts de Bayonne), marionette. La storia del Cavaliere è quella di colui che vorrebbe davvero essere preso in considerazione proclamando, malgrado i suoi dubbi e quelli degli altri, la propria volontà di vivere e di compiere imprese valorose per cui valga la pena di esistere.

© 2019 A.T.C.L.

Associazione Teatrale
fra i Comuni del Lazio

| P.IVA 01410971004
| Privacy | Cookie