BALLETTO TEATRO DI TORINO
Programma

ANEMOI secondo studio

By Ven 24 Settembre 2021 No Comments

Il movimento dell’aria permette il passaggio ideale tra me ed il luogo. Attraversa il torso liberando l’umano da futili ragnatele d’immobilità.
Il vento muove, distrugge, cura, culla. Il suo capriccio è fonte di mistero e di credenze.
Lontane o astratte queste quando la pelle viene colpita dall’elemento si risvegliano. Proprio questo istante di oscillazione tra il razionale e l’irrazionale è il punto di partenza della ricerca coreografica.
Percepire il divino dell’elemento, lottando con la propria razionalità.

Là dove non si vedono, essi sono.

Là dove essi corrono, io sono colpito.

Là dove sono immobile vengo scosso dall’invisibile.

© 2019 A.T.C.L.

Associazione Teatrale
fra i Comuni del Lazio

| P.IVA 01410971004
| Privacy | Cookie