ilgatto_sito
Montalto di Castro – Teatro Lea Padovani

Domenica 14 febbraio 2016 | ore 18:00
GATTO E STIVALI
Scritto e diretto da Lucia Zotti

FAMIGLIE A TEATRO
spettacolo fuori abbonamento

CREDITI
testo e regia Lucia Zotti
con Monica Contini, Marialuisa Longo e Michele Stella
disegno luci Vincent Longuemare
scene Nico Masciullo, Vincent Longuemare
musiche Nico Masciullo
maschere oggetti di scena e decorazioni Massimiliano Massari
costumi Monica Contini
Teatro di Bari

SINOSSI
C’erano una volta tre fratelli.
“e che è successo?”
Muore il padre lasciando in eredità al più giovane dei figli un gatto, buono solo per finire in pentola.
“e che è successo?”
Il gatto non vuole finire arrosto e si industria per far raggiungere la felicità al suo padrone.
“e che è successo?”
Il gatto si scontra con il malvagio orco Millefacce e, stuzzicando la sua vanità, riesce a farlo trasformare in un topolino per poterlo catturare e impossessarsi così del suo castello.
“e che è successo?”
Attraverso mille ostacoli il protagonista, che grazie al gatto è diventato “Marchese di Fruttasecca”, sposa la principessa Ciliegina, figlia del Re di Vallefruttata.
“e che è successo?”
Tutti vissero felici e contenti.
“e che è successo?”
Lo spettacolo è finito.

Lo spettacolo, tratto dalla fiaba popolare Il gatto con gli stivali, è una storia interessante perché conduce l’attenzione su una qualità del “sentire” umano che tende ad essere soffocata, se non annullata: quella dell’istinto primordiale, quell’istinto che, quasi magicamente, conduce a discernere la giusta strada nella giungla del vivere; a riconoscere fra gli incontri quelli positivi; ad aver il coraggio di affrontare gravi pericoli per realizzare un sogno; a credere che i “sogni” possono essere realizzati, se li si nutre di significato concreto.