Sabato 16  e domenica  17 giugno, ore 21 – Carrozzerie N.O.T.

di Chiara Taviani/UOT

I DANCE STRANGE

dance-strange

di Chiara Taviani/UOT

Con il sostegno di ATCL Lazio

La performance I DANCE STRANGE sarà un atto performativo aperto al pubblico che prende le
mosse dall’incontro fra danzatori professionisti ed amatori che, nell’incontro che avverrà in ogni
sede di rappresentazione attraverso un percorso settimanale, ragioneranno assieme sul
movimento e sulla ricerca del gesto spontaneo. Questa apertura va ad iscriversi nel registro di una
serie di performance tenute in altre regioni e strutture teatrali quali Pim off di Milano, Teatro alla
Corte di Parma, Teatro Akropolis di Genova.
Il percorso di I dance strange integra le fasi di laboratorio e di rappresentazione e pone la sua ricerca sulla pratica del gesto visto, proposto ed assimilato come gesto fondatore, ovvero, un gesto spontaneo valido e prezioso a livello performativo perché istintivo, ancor privo di tecnica, ineducato.
La ricerca verte inoltre a dare valore alla relazione e al dialogo, con lo stesso principio istintivo,
attraverso l’inatteso, l’imprevisto, confrontandosi sulla natura di esso e sulle possibilità dell’immaginazione che svela.
La performance avvalendosi di questi principi creerà un vocabolario ed un linguaggio fisico e
verbale dal quale emergerà una vera e propria comunità. Un popolo.
I principi di propagazione come quello dell’onda o diversamente quello dell’eco renderanno
omogeneo ed organico un gruppo di persone alquanto strane, con provenienze, formazioni e
vissuti estremamente differenti.
Vogliamo liberare l’immaginazione sulla stranezza del movimento come assemblaggio di atti
spontanei, veri ed universali, rendendo tutto questo molto umano.