Apre il bando di selezione per i due laboratori “Pier Paolo!” che si terranno a Rieti all’interno del festival RIC.

pierRECITAZIONE tenuto da Fabio Cherstich
in collaborazione con Fabio Cherstich e Roberto Aldorasi
le ultime quattro giornate di laboratorio saranno condotte da Giorgio Barberio Corsetti

Nel corso delle giornate di laboratorio verrà elaborato un montaggio di quadri teatrali a partire da situazioni, immagini e visioni tratti dai romanzi, dai saggi e dal corpus teatrale di Pier Paolo Pasolini aventi per tema il calcio, l’agonismo e il conflitto. Attraverso un lavoro che unisce l’ improvvisazione singola e di gruppo al lavoro sul testo in situazione si ricercherà la possibilità espressiva dell’attore inteso non come esecutore ma come creatore, come materia viva che  attraverso un profondo lavoro su di sé offre il suo punto di vista personale, intimo e consapevole sul personaggio. Le sessioni di lavoro saranno divise in tre parti: la prima dedicata alla lettura e all’analisi dei testi, la seconda incentrata sull’improvvisazione e il montaggio delle scene, la terza in cui procederemo alla formalizzazione dei materiali raccolti nel corso della giornata per giungere alla fine del laboratorio a una sequenza di quadri pasoliniani che verranno mostrati al pubblico nella restituzione di lavoro prevista a Rieti il 27 luglio. Parte dei partecipanti verranno coinvolti nella produzione dello spettacolo “PierPaolo!” che si terrà a Rieti regia di Giorgio Barberio Corsetti in collaborazione con Roberto Rustioni, Fabio Cherstich e Roberto Aldorasi; prove dal 21 agosto al 12 settembre.
PERIODO: dal 15 al 27 luglio ORARI dalle 11.00 alle 17.00 (gli orari potrebbero subire variazioni che verranno comunicati tempestivamente)
A CHI SI RIVOLGE: attori ed attrici professionisti provenienti da tutto il territorio nazionale, senza limite d’età

DRAMMATURGIA tenuto da Roberto Rustioni
in collaborazione con Roberto Rustioni e Roberto Aldorasi
le ultime quattro giornate di laboratorio saranno condotte da Giorgio Barberio Corsetti

“Fermete, a Pa’,dà du’ carci co’nnoi!…”
Decine di foto ritraggono Pasolini, che accoglie l’invito e non rinuncia al piacere di giocare una partitella tra amici in un polveroso campetto della periferia romana. Per Pasolini il gioco del calcio era una passione antica, da piccolo tifoso del grande Bologna anni’ 30,da adolescente ala destra velocissima che gioca come un forsennato quasi ogni giorno, da adulto poeta, narratore ed intellettuale sorprendente che continua a guardare con affetto a  questo mondo.
Che cosa vedeva il Poeta nella Partita? Forse un evento ancora in grado di coinvolgere la totalità della Polis, una rappresentazione sacra del nostro tempo, in cui ancora riesce ad emergere un senso del Tragico. Immagineremo lo stadio come un contenitore in cui inserire la poetica di Pasolini, la partita di futbol e le sue innumerevoli situazioni, dentro e fuori dal campo, saranno delle occasioni per creare dei cortocircuiti con i testi dell’autore-poesie, romanzi, saggi, opere teatrali, interviste. Ci sarà un lavoro preliminare di riscrittura/adattamento/elaborazione che verrà poi quotidianamente e concretamente verificato col gruppo degli attori per arrivare alla fine ad un montaggio di alcuni quadri-scene che verranno mostrati al pubblico in una apertura di lavoro prevista a Rieti il giorno 27 luglio. Parte dei partecipanti verranno coinvolti nella produzione dello spettacolo “PierPaolo!” che si terrà a Rieti regia di Giorgio Barberio Corsetti in collaborazione con Roberto Rustioni, Fabio Cherstich e Roberto Aldorasi;  prove dal 21 agosto al 12 settembre.
PERIODO: dal 15 al 27 luglio ORARI: dalle 11.00 alle 17.00 (gli orari potrebbero subire variazioni che verranno comunicati tempestivamente)
A CHI SI RIVOLGE: drammaturghi, registi, attori ed attrici con esperienze ed attitudini autorali provenienti da tutto il territorio nazionale, senza limiti d’età.

 AVRANNO PRIORITÀ DI SELEZIONE:
-gli artisti residenti nella Regione Lazio
-artisti che abbiano esperienza documentabile nel gioco del calcio

CONDIZIONI ECONOMICHE:
I laboratorio sono gratuiti. I partecipanti selezionati dovranno provvedere al proprio vitto e alloggio se necessario nella città di Rieti. Verranno forniti i contatti con eventuali strutture convenzionate. Per i partecipanti che seguiranno anche la realizzazione dello spettacolo di settembre verranno comunicate le condizioni disponibili per il periodo delle prove.

METODO DI SELEZIONE E SCADENZA:
Curriculum vitae e 2 foto – L’organizzazione si riserva di convocare a Roma alcuni candidati i giorni precedenti l’ inizio del laboratorio per un primo incontro di conoscenza e confronto.Tutte le domande di partecipazione dovranno essere presentate solo ed esclusivamente via email all’indirizzo lab.pierpaolo@gmail.com entro e non oltre il 5 luglio 2014. E’ obbligatorio specificare nell’oggetto a quale laboratorio si desidera partecipare. Il giorno 10 luglio verranno contatti solo i candidati selezionati. Chi non sarà contattato entro il 10 luglio potrà ritenersi libero dal progetto. Per info: 06/45509104

bando pier paolo

LABORATORIO PER LE ASSOCIAZIONI E I CITTADINI DI RIETI E DEI COMUNI DEL CAMMINO DI S. FRANCESCO

Il laboratorio PIER PAOLO! è una “chiamata” per associazioni, cooperative, gruppi e tutti i cittadini di Rieti e dei comuni del Cammino di San Francesco (Poggio Bustone, Cantalice, Rivodutri, Contigliano, Greccio, Colli sul Velino, Labro, Morro Reatino) a collaborare per la preparazione e la presentazione dello spettacolo PIER PAOLO! di Giorgio Barberio Corsetti, in collaborazione con Roberto Rustioni, Fabio Cherstich e Roberto Aldorasi.
PIER PAOLO!, un evento promosso in collaborazione con il Progetto ABC Arte Bellezza Cultura e la Regione Lazio, sarà una partita di calcio, tra due squadre di giovani calciatori (anche miste, uomini e donne) che si svolgerà come un vero incontro, con la partecipazione di un vero pubblico, ma con una serie di momenti sul campo e tra il pubblico “preparati” che permetteranno di drammatizzare l’evento sportivo.
Sarà al tempo stesso una partita di calcio e un grande spettacolo corale dedicato a Pier Paolo Pasolini. Sarà rappresentato in una delle strutture sportive di Rieti il 13 settembre 2014.
Cosa vedeva Pasolini nella Partita?
Forse un evento ancora in grado di coinvolgere la totalità della polis, una rappresentazione sacra del nostro tempo in cui ancora è possibile ritrovare un senso del tragico.
Traendo ispirazione proprio dalla sua modalità di lavoro, e quindi facendo agire anche attori non professionisti, si tenterà di raccontare un personaggio straordinario, precursore del nostro tempo, poeta infinito, visionario e acuto osservatore del presente.
INFORMAZIONI PRATICHE
Il laboratorio è gratuito, si svolgerà a Rieti nel mese di luglio dal 15 al 27 e sarà ospitato all’interno del festival RIC Rieti Invasioni Creative. Avrà la durata di 4 ore al giorno, orientativamente tra il tardo pomeriggio e la sera. (Orari e date saranno modellabili sulle esigenze di ognuno).
Si rivolge a tutte le associazioni sportive e non, di calciatori professionisti e/o amatoriali; alle associazioni dei tifosi, ai gruppi delle Cheerleaders; e ancora bande musicali, corali, gruppi di tifosi e appassionati di calcio di tutte le età (obbligo maggiore età per tutti).
Il laboratorio avvicinerà i partecipanti alla disciplina del teatro e della performance, fornendo alcune conoscenze di base sulla gestione delle azioni e delle parole davanti ad un pubblico, sul lavoro corale di appoggio e supporto all’azione degli attori, sull’adattamento delle proprie competenze a quelle dello spettacolo, e sul fondamentale passaggio dal testo (o da un’idea) all’azione sul palco (in questo caso sul campo!).
Inoltre sarà un modo divertente e giocoso per conoscere e approfondire la figura di un grande artista come Pier Paolo Pasolini, ed essere attori ed elaboratori in prima persona di un omaggio artistico e sportivo ad un intellettuale del nostro tempo che ancora oggi, nonostante la sua morte prematura, è vivo e presente, precursore del nostro contemporaneo.
Sarà anche il modo per prendere parte ad un evento che coinvolgerà tutta la città di Rieti e non solo, a cui parteciperanno attori professionisti, scrittori, drammaturghi, allievi attori, appassionati, artisti di vario tipo, esperti dell’opera pasoliniana…
Negli ultimi giorni di laboratorio (24-27 luglio) si prevedono momenti di confronto con il regista dello spettacolo Barberio Corsetti. I partecipanti che alla fine del laboratorio si sentiranno preparati potranno partecipare allo spettacolo finale che andrà in scena il 13 settembre.
Le prove si terranno sempre a Rieti dal 21 agosto al 12 settembre.